Visualizzazioni totali

domenica 31 dicembre 2017


PASTA CON FAGIOLI, COZZE E COTICA



Buongiorno amici del blog oggi voglio lasciarvi qualche ricetta sfiziosa per il menù di Capodanno un po' diversa dai soliti menù ma comunque d'effetto. Per conquistare il palato di grandi e piccini provate le mie nuove ricette, vi auguro un buon fine anno e che il 2018 vi porti tanta gioia e serenità!
Scopri le altre  ricette per Capodanno, clicca sul link:


 Ingredienti per 6 persone:
200gr di pasta mista
2 scatole di fagioli borlotti
200gr di cozze fresche oppure già pronte
200gr di pomodorini
200gr di cotica
1 aglio
sale q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
prezzemolo q.b.
peperoncino (facoltativo)
300gr di pane
origano q.b.

Procedimento:
Per prima cosa,  prendete le cotiche, pulitele con una lametta da eventuali peli, una volta pulite mettetele in una casseruola coperte di acqua e lasciate una mezz'ora a bollire. Diventeranno morbide e scaricheranno un po' di grasso. Una volta pronte, tagliate a dadini e mettete da parte. 
Se usate cozze fresche:  pulite le cozze fresche, spazzolate con una retina, eliminate le barbe e sciacquate bene sotto l'acqua corrente. Mettete le cozze in una pentola alta e capiente, coprite con coperchio e fate cuocere 10' o fino a quando non si saranno aperte tutte le valve.
Filtrate l'acqua delle cozze e mettetela da parte, sgusciate i frutti di mare e mettetele in una ciotolina.
Se usate cozze già pulite e surgelate, potete aggiungerle direttamente al soffritto.
In un'ampia casseruola di terracotta fate soffriggere aglio e prezzemolo precedentemente tritati, aggiungete i pomodorini tagliati a pezzi, e fate cuocere qualche minuto. Unite le cozze, mantecate qualche minuto, infine aggiungete  i fagioli, la cotica e il peperoncino.
Aggiungete poi un po' di acqua di cottura delle cozze precedentemente filtrata, oppure acqua se avete usato le cozze surgelate. Salate a piacere.
Mettete da parte 3 o 4 mestoli di composto e passate nel mixer, mettete da parte la crema ottenuta.
Unite la pasta e lasciate cuocere al dente. Unite la crema, chiudete il coperchio e lasciate riposare dieci minuti.



Tagliate a cubetti il pane, prendete una padella capiente mettete un filo di olio, il pane e l'origano. Fate dorare e unite i crostini di pane alla zuppa.

Servite con una spolverata di prezzemolo fresco.

































sabato 23 dicembre 2017

ALBERO DI NATALE IN PASTA BRIOCHE
Per prepararsi al Natale in cucina, lasciatevi tentare da questa bella brioches salata a forma di albero di Natale stupirete grandi e piccini. Facilissima da preparare, realizzate la vostra brioche classica, poi dategli la forma di un alberello. 


Ingredienti: 
600 gr di farina
250 ml di latte
15 gr di lievito fresco
50 gr di olio extravergine di oliva
30 gr di zucchero
10 gr di sale
1 uovo intero
1 tuorlo per spennellare
colorante gel alimentare verde q.b.
5 pomodorini ciliegino
sesamo q.b.

Procedimento:
Per prima cosa riscaldate il latte, dovrà essere tiepido, dentro andrete a sciogliere il lievito e lo zucchero.
Disponete la farina a fontana, al centro mettete l'olio, l'uovo intero e il latte (se usate la planetaria usate il Gancio, velocità 3-4), impastate qualche minuto e poi aggiungete il sale (lavorandolo a mano ci vorranno circa 10 minuti e dovrete passare su un piano infarinato per lavorarla).
Quando l'impasto avrà raggiunto una morbida consistenza senza attaccarsi, ponetela all'interno di una ciotola larga e alta coperta da pellicola trasparente dentro il forno leggermente caldo e con luce accesa. Dovrà raddoppiare il suo volume.
Trascorso il tempo riprendete l'impasto e formate 15 palline (l'ultima pallina cercate di dare una forma più allungata), nell'impasto, ad ogni pallina, aggiungete il colorante alimentare verde. Disponetele su una teglia coperte da carta forno e ben distanziate, lasciate lievitare fino al raddoppio in forno leggermente caldo e con luce accesa.



Trascorso il tempo, spennellate con il tuorlo, aggiungete il sesamo, tagliate a metà i pomodorini e adagiateli sulle palline.


Infornate a 180°per 35minuti. 



Nelle palline non ho aggiunto il ripieno poiché ho deciso di servirlo insieme all'antipasto di salumi e formaggi.   







































venerdì 22 dicembre 2017

BUCHE DE NOEL (TRONCHETTO DI NATALE CON CREMA ROCHER)
in collaborazione con: MondoPanna



Si chiama Buche De Noel (ceppo di Natale) e sulle tavole natalizie porta sempre tanta dolcezza e stupore. In Italia lo chiamano "Trochetto di Natale" e si tratta di un rotolo di pasta biscotto farcito e poi decorato con la ganache al cioccolato che si preferisce. Una ricetta facile e di grande impatto per realizzarla ho usato panna al 28% e 38% di Mondopanna (la presentazione dell'azienda la trovate nell'indice e nel mio libro di cucina e pasticceria "Tra fornelli e mattarelli", tante ricette).
 
Ingredienti per 1 pasta biscotto:
140 gr di farina
25 gr di zucchero
135 gr di albumi
3 gr di estratto di vaniglia
225 gr di zucchero
225 gr di uova intere
85 gr di tuorli
Per la farcitura alla crema Rocher:
200 gr di mascarpone
250 gr di Nutella
200ml di panna al 38% Mondopanna
60 gr di nocciole tritate
8 wafer alla nocciola
6 Ferrero Rocher
Per la copertura:
250gr di cioccolato fondente 72%
250ml di panna al 28% Mondopanna


Procedimento:
Iniziate dalla farcitura: montate 200ml di panna al 38% di Mondopanna, per un'ottima riuscita deve essere montata fredda e con il cestello della planetaria e frusta rigorosamente freddi. Mettete da parte.
Lavorate il mascarpone alla minima velocità per renderlo cremoso. Unite la nutella con il mascarpone insieme alle nocciole e i wafer tritati. La crema è pronta, per farcire una torta e rendere la crema spumosa, unite la panna facendo attenzione a non smontarla, con movimenti leggeri dall'alto verso il basso (con questa dose si farcirà solo uno strato). 
La crema và coperta con pellicola trasparente a contatto e posta in frigorifero.

Per la copertura: tritate il cioccolato fondente e scioglietelo a bagnomaria. In un pentolino a parte scaldate 200ml di panna al 28% Mondopanna per farle sfiorare il bollore, poi versatela sul cioccolato. Mescolate bene con una marisa, mettete dentro una ciotola, pellicola a contatto e in frigorifero.



Per il biscuit: Montate le uova intere con i tuorli, 225gr di zucchero e la vaniglia.
Montate a parte gli albumi con 25gr di zucchero e unite poi al composto di tuorli in tre tempi, alternando con la farina setacciata (con movimenti dal basso verso l'alto delicatamente).
Poggiate il foglio in silicone su una griglia (non poggiate mai gli stampi in silicone al di fuori delle griglie perché si rovinano). Stendete il composto delicatamente sul tappetino, dovrà avere un'altezza di massimo 1 cm.
Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti, dovrà essere appena dorato in superficie.
Capovolgete il tappetino, alzate i lembi e staccate delicatamente.
Coprite con pellicola trasparente a contatto e lasciate raffreddare.


Trascorso il tempo, rimuovete delicatamente la pellicola trasparente dalla superficie della pasta biscotto, prendete le creme precedentemente preparate, mettete in sac a poche con bocchetta liscia da 1 cm di diametro. Cominciate a farcire il biscuit con la crema Rocher, sbriciolate poi i wafer e i cioccolatini Rocher. Arrotolate saldamente partendo dal lato lungo. Sigillatelo bene, copritelo con pellicola trasparente e ponete in frigo a riposare per almeno una mezz'oretta. 


Trascorso il tempo, tagliate le due estremità per pareggiare il rotolo.
Tagliate poi in obbliquo le due estremità, delle dimensioni che preferite tenendo presente che vanno adagiate ai lati del rotolo.
Decorate con la ganache al cioccolato. Per dare l'effetto legno usate un tarocco a forma ondulata e passatelo sopra, oppure una texure effetto legno.

  






















PANETTONE GASTRONOMICO
Il panettone gastronomico, detto anche pan canasta, è una di quelle cose che non può mancare durante le feste natalizie o un buffet. Ogni anno lo preparo per Natale arricchisce la tavola perché è un antipasto ricco e goloso che stuzzica l'appetito di grandi e piccini! 


Ingredienti per un pan canasta con uno stampo da 750gr:
Per la biga:
100gr di farina W
80ml di latte tiepido
7gr di lievito di birra fresco
Per l'impasto:
500gr di farina 00
200ml di latte t.a.
2 uova
100gr di burro oppure 80ml di olio di semi di mais
10gr di lievito di birra fresco
40gr di zucchero
2gr di malto
1 cucchiaino di sale
burro q.b. per la lievitazione nella ciotola
Per spennellare:
latte q.b.
Per il ripieno:
100gr di olive verdi
100gr di pomodoro
100gr di maionese
100gr di prosciutto cotto
100gr di salame
100gr di patè di olive
6 fette di provolone
6 fette di sottilette
lattuga q.b.

Procedimento:
Si comincia dalla biga: sciogliete il lievito nel latte tiepido e unitelo alla farina. Impastate, otterrete un impasto grezzo, mettete a lievitare fino al raddoppio coperto da pellicola in forno leggermente caldo e con luce accesa. 


Trascorso il tempo, nella ciotola della planetaria (se non l'avete impastate a mano), mescolate la farina e lo zucchero, fate un buco al centro e mettete la biga, il lievito precedentemente disciolto in mezzo bicchiere di latte, il malto.
Azionate la macchina, usate il gancio, aggiungete il restante latte a filo quando la farina sarà assorbita unite il burro (oppure l'olio) e le uova. Continuate ad impastare. Quando l'impasto sarà ben incordato al gancio, sarà pronto (se lo lavorate a mano dovete impastare per 10minuti. Lavorate a lungo l'impasto fino ad ottenere un panetto elastico e morbido).

Spennellate con il burro una ciotola e adagiate all'interno l'impasto,


lasciate lievitare fino al raddoppio coperto da pellicola, in forno leggermente caldo e con luce accesa.
Riprendete l'impasto, trasferitelo su un piano di lavoro leggermente infarinato e con le mani allargatelo tirando gli angoli, dovrete fare una piega a tre.
Tirate poi i lati in modo da allungarlo e cominciate ad arrotolare l'impasto portando gli angoli esterni al centro, formando così una palla liscia con la chiusura verso il basso. Adagiate la palla ottenuta dentro lo stampo di carta per panettone e lasciate lievitare fino al raddoppio ovvero fino a quando la calotta non sarà arrivata al bordo dello stampo. Forno leggermente caldo e con luce accesa. 


Spennellate la superficie con il latte,


 infornate in forno preriscaldato a 160° per 35/40minuti, fate la prova stecchino.
A cottura ultimata sfornate il panettone, spennellatelo con il latte

                                                       

e infilzatelo nella base con lo spillone e mettetelo a raffreddare capovolto ponendo dei pesi alle due estremità  senza far toccare la calotta (potete anche utilizzare una  pentola abbastanza  alta).

                                                        

Questo passaggio è importante lo si fa anche per i classici panettoni, serve per evitare che si sgonfi.
Prima di tagliarlo e farcirlo fatelo raffreddare completamente e farcitelo come preferite.

N.B. Il pan canasta meglio se lo preparate il giorno prima, in questo modo, una volta farcito e posto in frigorifero avrà il tempo di assestarsi e compattarsi permettendo ai sapori di fondersi bene.  



giovedì 21 dicembre 2017

STRUFFOLI E CORNUCOPIA
Gli struffoli sono il dolce di Natale tipico della tradizione napoletana, sono palline di impasto più o meno grandi 5-10mm di diametro, fritte in olio, ricoperte di miele caldo e infine spolverate da tanti zuccherini. Gli struffoli generalmente si dispongono su un piatto da portata dando loro una forma a ciambella, a Napoli si usa anche metterli all'interno di una cornucopia croccante preparata con frutta secca (mandorle o nocciole) ma anche di pasta sfoglia. La cornucopia è simbolo di buon auspicio, tuttavia si possono preparare anche dei cestini con lo stesso impasto della cornucopia,  nell'immagine sotto un esempio, le preparavo quando lavoravo in pasticceria!


La ricetta degli struffoli che vi posto oggi è della mia famiglia, ricetta di generazioni un po' modificata da me per quanto riguarda alcuni dosaggi. A casa gli struffoli devono essere croccanti quindi un po' più scuri rispetto a quelli che solitamente si preparano in pasticceria o in alcune case. A noi non piacciono poco dorati in superficie poiché rende le palline morbide ma è questione di gusti, per averle meno croccanti basta tenerli circa 2-3 minuti massimo mentre per averli più dorati e croccanti 5'.

Passiamo alla ricetta: comincio dagli struffoli poi alla realizzazione della cornucopia! 

Ingredienti per 4 piatti:
1kg di farina
5 uova
6 cucchiai di zucchero
i semi di una  bacca di vaniglia (oppure 3 bustine di vanillina)
5 metà guscio d'uovo di olio di semi di mais
2 tazzine di Anice (se non lo preferite potete mettere Rum, Limoncello, Strega...)
1 scorza di arancia grattugiata più succo
1 scorza di limone grattugiato
1 pizzico di sale
Per il glassaggio:
2 vasetti di miele Millefiori
Per decorare:
1 vasetto di confettini misti
1 vasetto di frutta candita (facoltativo)
Per friggere:
1-2 bottiglie di olio di semi di mais

Procedimento:
In una ciotola capiente, mettete la farina e fate un buco al centro. Unite tutti gli ingredienti e lavorate bene l'impasto assorbendo man mano tutta la farina fino a formare un panetto omogeneo e morbido. Prendete un pezzo di pasta, la restante copritela con pellicola trasparente altrimenti secca. 
Formate con il pezzetto di impasto dei cordoncini e tagliateli a pezzetti non più grandi di 5-10mm.


Poggiateli su un vassoio leggermente infarinato e ben distanziati fra loro.
Completate con lo stesso procedimento fino a finire tutta la pasta.
Prendete una padella ampia dai bordi alti, versate l'olio e quando sarà bollente, calate gli struffoli e teneteli 2-3minuti. Personalmente per velocizzare i tempi uso la friggitrice, temperatura 190° per 5', per averli poco dorati e morbidi potete lasciarli 3'.
Appena dorati, sollevate gli struffoli con una schiumarola, fateli sgocciolare e metteteli in una terrina con carta assorbente. Mettete da parte.
Una volta completato con tutti gli struffoli la frittura, prendete un'ampia padella, versate i vasetti di miele e fate sciogliere. Versate gli struffoli e con l'aiuto di un cucchiaio di legno amalgamate bene. Metteteli in un piatto da portata e date forma a ciambella, volendo potete usare una pirofila tipo quelle che si usano per i profitteroles e stendere gli struffoli senza buco al centro. Se invece volete metterli all'interno di una cornucopia, sotto la ricetta.
Cospargete la superficie degli struffoli con zuccherini e, a piacere, frutta candita.


CORNUCOPIA:

Ingredienti:
500gr di zucchero
250gr di nocciole o mandorle sgusciate e pelate
1 cucchiaio di succo di limone

Procedimento:
Preparate un cono di cartoncino e mettete da parte.
Tritate grossolanamente le nocciole e mettete da parte.
In un pentolino mettete lo zucchero e il succo di limone, fate sciogliere a fuoco dolce ci vorranno circa 15'.
Quando il caramello avrà raggiunto un bel colore ambrato unite le nocciole precedentemente tritate, spegnete il fuoco e mescolate velocemente. 
Versate il composto ottenuto su un foglio di carta forno, ricoprite la superficie con un altro foglio e stendete con il mattarello.
Avvolgete il croccante intorno al cono di carta precedentemente preparato, aspettate che si freddi, poi eliminate il cono di carta.
Riempite con gli struffoli e decorate con confettini e canditi. 






















































mercoledì 20 dicembre 2017

ROCCOCO'
Dolce campano tipico natalizio insieme ai mostaccioli (per la ricetta, cliccate sul link http://ilmiomondodisimonamassarocakedesigner.blogspot.it/2014/11/mostaccioli-napoletani-i-mostaccioli.html ) questa è una ricetta di famiglia un po' rivisitata, ricetta che mi ha tramandato la  nonna!
Scopri altre ricette come:


Ingredienti:
200gr di farina
200gr di zucchero
60gr di cedro a cubetti e scorzette candite
80gr di mandorle pelate
1 uovo per spennellare
2gr di pisto
la scorza grattugiata di una arancia
87gr di acqua a t.a.
1 pizzico di ammoniaca oppure bicarbonato di sodio

Procedimento:
Frullate le mandorle con un mixer fino ad ottenere un composto sufficientemente sabbioso.
In una ciotola unite la farina con lo zucchero, il pisto, un pizzico di ammoniaca o bicarbonato di sodio, le mandorle tritate, la scorza grattugiata di arancia. Impastate versando a filo l'acqua fino ad ottenere un impasto molto compatto  e asciutto.
Unite infine  i cubetti di cedro candito e le scorzette candite. Trasferite il panetto ottenuto su un piano di lavoro leggermente infarinato, prendete un po' di impasto e date forma a delle ciambelline, avendo cura di sigillare bene le estremità per evitare che in cottura perdano la forma. Trasferite su una teglia coperta da carta forno le ciambelle e spennellate la superficie con un uovo sbattuto. 
In forno a 180° per circa 25 minuti, dovranno risultarvi leggermente dorati in superficie, per ottenere dei roccocò più duri basterà lasciarli in cottura 10' in più in forno.






























CROCCANTE ALLE MANDORLE
Il croccante è un tipico dolce natalizio a base di mandorle e zucchero. Le mandorle sono protagoniste di diverse preparazioni in questo periodo e in moltissime regioni d’Italia, specialmente al centro-sud, viene preparato secondo la tradizione lo si trova spesso sulle bancarelle nei mercatini di natale.
Molto goloso e facilissimo da preparare questa è una ricetta di famiglia, mia nonna li preparava sempre insieme ai roccocò e ad altri dolci tipici natalizi!


Ingredienti:
400gr di mandorle
200gr di zucchero semolato (oppure miele o zucchero di canna)
1 cucchiaino di succo di limone 
60gr di acqua 

Procedimento:
Per prima cosa preriscaldate il forno a 180°, mettete le mandorle su una teglia coperta da un foglio di carta forno e fatele tostare per 5minuti.
Preparate ora il caramello. In un pentolino capiente e dai bordi alti versate lo zucchero, l'acqua e il succo di limone, fate sciogliere a fuoco lento fino ad ottenere un composto di un bel colore biondo. A questo punto, spegnete il fuoco e versate le mandorle, mescolate velocemente con un cucchiaio di legno facendo ampi movimenti dal basso verso l'alto, facendo amalgamare bene lo zucchero e facendo attenzione che ogni parte di mandorla sia inglobata nel caramello. Velocemente trasferite il composto su una teglia coperta da carta forno, stendete bene tutto il composto, sopra adagiate un altro foglio di carta forno e con l'aiuto di un mattarello appiattite e date forma al croccante. Dividetelo in pezzi mentre è ancora caldo.

Quando sarà freddo, coprite il croccante con carta stagnola e mettetelo dentro un barattolo o scatola ermetica,  riponete in luogo fresco ed asciutto.














giovedì 30 novembre 2017

DORAYAKY


Ciao a tutti amici del blog sicuramente ricorderete Doraemon il simpatico gatto di colore blu che ne combina di tutti i colori e che và matto per i Dorayaky una delle merende più famose del Giappone! Queste golose frittelline ricordano molto i pancakes americani (trovate la ricetta dei miei pancakes nell'indice, anche con variante al cioccolato e versione salata) ma vengono farciti come fossero panini. In Giappone si usa servirli con una salsa di fagioli azuki ma potete farcirli come più vi piace (marmellata, crema al cioccolato o volendo potete optare per un ripieno salato)! Sono abbastanza leggeri e preparati senza aggiunta di grassi, ottimi per una colazione/merenda piaceranno a grandi e piccini!

Ingredienti per 8 dorayaky (4 se farciti):
250 gr di farina
200 ml di acqua
150 gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di lievito chimico per dolci
olio di semi q.b. per ungere la padella

Procedimento:
Per preparare i Dorayaky per prima cosa versate lo zucchero in una ciotola poi la farina, il lievito, le uova, il miele e l'acqua. Con l'aiuto di una frusta sbattete il composto energicamente fino ad ottenere un composto privo di grumi e dalla consistenza fluida.
Scaldate la padella per creps (se non l'avete potete usare una padella antiaderente), versate un filo di olio e spandetelo sulla superficie. Versate un mestolo di composto per ogni Dorayaky (vi consiglio di prepararne un paio per volta). Appena si formetranno delle piccole bollicine in superficie potrete girarle. Occorreranno 3 minuti per la cottura. Proseguite in questo modo fino a terminare l'impasto e inpilate man mano i vostri Dorayaky che potrete gustare da subito al naturale oppure farciti a mò di panini con confetture o creme a vostro piacere. Volendo, spolverate di zucchero a velo.
I Dorayaky vanno consumati in giornata, volendo potete aromatizzare l'impasto con i semi di una bacca di vaniglia o con scorza limone/arancia grattugiata!












































domenica 12 novembre 2017

MOUSSE ALL'ARANCIA
(con Mondopanna e Tupperware)

       
Cari amici del blog oggi vi posto la ricetta di una golosa mousse all'arancia senza uova, facilissima da preparare potrete gustarla da sola al cucchiaio oppure per farcire torte (un esempio sopra in foto).  

Ingredienti per circa 500ml di crema:
3 arance
1/2 limone
1 cucchiaio di zucchero
3 cucchiai di farina
250ml di panna al 35% Mondopanna
Materiale utilizzato:
Speedy Chef Tupperware
Frusta Tecna Tupperware
pellicola per alimenti

Procedimento:
Per prima cosa spremere le arance ed il mezzo limone (in totale dovreste trovarvi con 300ml di succo), mettete in un pentolino insieme alla farina e lo zucchero. Portate sul fuoco e mescolando sempre con la Frusta Tecna Tupperware fate addensare. Ci vorranno un paio di minuti. Trasferite la crema in una ciotola di vetro e coprite con pellicola trasparente a contatto, lasciate raffreddare completamente. Nel frattempo mettete in freezer lo Speedy Chef Tupperware.
Trascorso il tempo, prendete 250ml di panna al 35% Mondopanna,



mettetela in Speedy Chef e montate (ci vorranno 7 secondi). Unite la crema già fredda e mescolate con la Frusta Tecna. Otterrete una crema perfettamente liscia e pronta da gustare! 

P.S. La crema si conserva per 3 giorni in frigorifero, come variante potete farla al limone seguendo lo stesso procedimento ma con 3 o 4 limoni e mezza arancia. Per quanto riguarda l'aggiunta dello zucchero regolatevi in base ai vostri gusti, assaggiate il succo è la crema in preparazione. Se troppo "aspro" (e ciò dipende dai frutti come escono) aggiungete più zucchero ma senza esagerare.


             




domenica 5 novembre 2017

PENNETTE ALLA VODKA 
(con Mondopanna)
Ciao a tutti amici del blog la ricetta che vi lascio oggi è un'alternativa al solito sugo, ieri sera avevo ospiti a cena e come primo ho deciso di preparare le pennette alla vodka. É un primo piatto gustoso e delicato che  vi assicuro piacerà a tutti!

Ingredienti per 5 persone: 
500gr di pennette
1 bottiglia di sugo
2 cipolle di Tropea
100gr di pancetta affumicata
100ml di panna al 28% Mondopanna
1 bicchierino di Vodka
olio extravergine q.b.
sale q.b.
 peperoncino (facoltativo)

Preparazione:
Preparate il sugo. Tritate le cipolle e fate soffriggere insieme alla pancetta affumicata. 
Aggiungete un bicchierino di Vodka e lasciate sfumare qualche minuto.
Unite la salsa di pomodoro (io ho usato quella fatta da noi in casa).
Girate il sugo ogni tanto e lasciate cuocere senza coperchio. 


Dopo circa un'oretta, quando il sugo sarà pronto unite i 100ml di panna al 28% Mondopanna (la presentazione dell'azienda la trovate nell'indice).
Lasciate cuocere un minuto mescolando con un cucchiaio di legno. Se volete potete aggiungere un pò di peperoncino.
Mettete da parte il sugo e cuocete la pasta, scolatela al dente e fate mantecare con il sugo qualche minuto.
Servite e buon appetito!


martedì 31 ottobre 2017

BISCOTTI DI HALLOWEEN



Ciao a tutti amici del blog pronti per dolcetto o scherzetto? Dopo un brutto periodo passato in ospedale con il mio piccolo, eccomi di nuovo attiva per regalarvi le mie ricette. Ringrazio tutti di cuore per l'affetto e il sostegno che mi date, siete in tanti a scrivermi e a seguirmi. Oggi è Halloween voglio lasciarvi la ricetta dei miei biscotti. Esistono diversi tipi di frolla, per questi biscotti ho deciso di utilizzare una base che spesso ho preparato in pasticceria o ai corsi per i miei allievi. 
Se volete potete preparare per questa sera una golosa crostata salata con zucca, Emmental e speck che trovate nel link https://ilmiomondodisimonamassarocakedesigner.blogspot.it/2015/10/crostata-di-zucca-emmental-e-speck-ciao.html 

Ingredienti per 30 biscotti:
500 gr di farina per biscotti
250 gr di burro
150 gr di zucchero a velo
60 gr d'uovo
1 pizzico di sale
(a piacere potete aggiungere 1/2 fiala di aroma a vostro gusto)
Per decorare:
150 gr di cioccolato bianco
150 gr di cioccolato fondente

Procedimento:
Nella planetaria unite tutti gli ingredienti tranne la farina (velocità 2-3 frusta K, Foglia).
Quando gli ingredienti si saranno ben amalgamati, aggiungete in due volte la farina.
Quando l'impasto sarà pronto avvolgete nella pellicola trasparente e lasciate in frigorifero un paio d'ore.   
Fatte le forme (che potrete realizzare con stampi appositi oppure ritagliando sagome di carta) mettete in frigo per 10 minuti.
Passate in forno a 160° per 25 minuti e una volta cotti, togliete dalla teglia e lasciate raffreddare su una griglia. I biscotti dovranno essere di colore chiaro ma non troppo, in questo modo da freddi saranno morbidi e non duri.
Fate sciogliere dolcemente il cioccolato bianco e il cioccolato fondente a bagnomaria. Intingete i biscotti e lasciateli raffreddare su una placca con carta forno. 
p.s. per colorare la pasta frolla occorrerà un colorante in gel di colore arancione per la zucca, e nero per il teschio.

Seguitemi sulla mia dolce pagina https://www.facebook.com/www.simonamassarocakedesigner.it/ e se vi và mettete un like!









sabato 14 ottobre 2017

POLPO ALL'INSALATA
Cari amici del blog ieri  mi è stato regalato un bel polpo fresco già pulito, una volta cotto una metà l'ho cucinato nel sugo di pomodoro e l'altra l'ho fatta all'insalata.
Il polpo all'insalata è un antipasto gustoso tipico della cucina mediterranea può essere servito come antipasto o come secondo piatto se ci aggiungiamo le patate. E' un piatto facile da realizzare tuttavia bisogna stare attenti alla qualità del pesce e alla cottura, questi decreteranno l'ottima riuscita del piatto. 





Ingredienti:
1 polpo (il mio era di 800gr)
4l di acqua
1 cucchiaino di sale
prezzemolo q.b.
1 spicchio di aglio 
1 limone

Procedimento:
Per prima cosa fate bollire l'acqua.  
Aggiungete poi un cucchiaino di sale e immergete  il polpo che dovrà essere completamente coperto d'acqua. Lasciate cuocere senza coperchio per un'ora.
Tiratelo fuori,  fatelo raffreddare e tagliatelo a pezzi (l'acqua di cottura conservatelo ermeticamente).
Preparate il condimento. Con Turbo Chef tritate l'aglio, il prezzemolo, il succo di mezzo limone insieme all'olio.
Servite!



























POLPO AL SUGO DI POMODORO
Nella cucina napoletana viene chiamato "polpo alla Luciana". La Luciana della ricetta era una popolana del panoramico quartiere di Santa Lucia a Napoli, un tempo abitato principalmente da pescatori. La ricetta originale prevede che il polpo sia fresco, che la cottura avvenga in una casseruola di terracotta e con l'aggiunta di capperi. Io non ho seguito questa ricetta, poiché mio marito aveva voglia di pasta con sugo di polpo quindi ho preparato un altro tipo di sugo.

Ingredienti per il sugo:
1 passata di pomodoro
prezzemolo q.b.    
2 spicchi di aglio
1 cipolla media di Tropea
1 carota
1 bicchiere di acqua di cottura di polpo
olio extravergine di oliva q.b. 

Procedimento:
Tritate in Turbo Chef la carota, il prezzemolo, l'aglio e la cipolla.
Fate soffriggere con un po' d'olio poi aggiungete il polpo precedentemente tagliato a pezzi. 
Aggiungete la passata di pomodoro e quando il sugo sarà quasi asciutto, versateci un bicchiere di acqua di cottura di polpo. Salate a piacere.