Visualizzazioni totali

venerdì 9 febbraio 2018

CREAM TART
(senza glutine)
La nuova tendenza del 2018 la cream tart base di pasta frolla sablè farcito con crema al burro oppure camy cream, ganache, chantilly (purchè sia bella densa e ferma), volendo fare una base al cacao si può optare per una crema caffè! La base migliore è la frolla sablè personalmente ho provato anche altre basi e sono riuscite perfettamente, il segreto nella ricetta originale è comunque lo stesso: il dolce, una volta pronto, và messo in frigo e consumato dopo 24 ore! Risultato? Diventerà più morbida e vi permetterà di tagliarlo senza rischi. In questa ricetta vi propongo una base gluten free senza conservanti e adatta ai celiaci. Ottima per biscotti e crostate, unico accorgimento essendo molto friabile i tempi di cottura devono essere di 25/30'.
Per la base cream tart potete scegliere di stampare/ritagliare lettere, numeri, forme.  


Per la base senza glutine:
200gr di farina di mais
200gr di fecola di patate
100gr di farina di riso
2 uova
120ml di olio di semi di mais
120gr di zucchero (se ne mettete in più ad es.100gr risulterà molto dolce)
Per il frosting al cioccolato bianco e arancia:
250gr di cioccolato bianco
200gr di panna fresca
50gr di zucchero a velo
1 buccia d'arancia non trattata
3gr di gelatina in polvere

Procedimento:
Per la base senza glutine: per prima cosa miscelate in una ciotola le farine e mettete da parte. 
Nella ciotola della planetaria montate l'uovo con lo zucchero poi aggiungete a filo l'olio. Cambiate inserto, mettete la frusta K e unite le farine, quando l'impasto si sarà formato, trasferitelo su un piano di lavoro sempre infarinato 8farina di mais o fecola o di riso).
L'impasto dovrà risultarvi omogeneo e liscio.


Vista la mancanza di burro non è previsto il riposo in frigorifero. Stendete la pasta, se avete difficoltà, prendete due fogli di carta forno e stendetela. Ritagliate la base che avete scelto e mettete in frigo per 30'. Trascorso il tempo, infornate in forno preriscaldato a 160° per 30'.
Per il frosting al cioccolato bianco e arancia: sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria e aromatizzatelo con la buccia d'arancia. A parte montate la panna fresca con lo zucchero a velo e la gelatina in polvere, poi unite i due composti e mettete in sac a poche con bocchetta blisterato oppure liscia.


Sul vassoio mettete il primo disco di frolla e con la sac a poche formate dei ciuffetti partendo dai bordi esterni fino a riempire la superficie. Posizionate il secondo disco di frolla e ripetere l'operazione. Decorate la superficie a piacere, ad esempio con macaron, biscotti, cioccolatini, frutta e fiori freschi (se usate i fiori veri sulla base dovete mettere della pellicola trasparente, se usate la frutta fresca dovete metterci sopra della gelatina neutra). Fate raffreddare in frigorifero.




Molto Importante. Per essere adatta al consumo da parte di persone intolleranti al glutine, la ricetta deve contenere esclusivamente ingredienti certificati da organi di controllo, le confezioni delle farine e dei prodotti approvati sono riconoscibili dal logo della spiga sbarrata con la dicitura “senza glutine” o “non contiene fonti di glutine”.
Fate anche attenzione ad usare solo utensili e stoviglie non contaminati da prodotti contenenti glutine e usare il forno ben pulito da resti di cotture precedenti.
Per informazioni sulla celiachia e tabelle dei prodotti adatti alla dieta senza glutine segnaliamo il sito dell’associazione italiana Celiachia www.celiachia.it

martedì 30 gennaio 2018

POLPETTE DI PATATE DAL CUORE FILANTE
Le polpette di patate, ovvero delle simil crocchette a forma di polpetta e insaporite con del parmigiano, prezzemolo, pepe, sale, uovo e pezzetti di Emmental si preparano in pochi minuti e sono molto saporite e sfiziose da presentare a tavola, si prestano perfettamente come stuzzichini o aperitivi.



Ingredienti per circa 18 polpette:
1kg di patate
50gr di Emmental tagliato a pezzetti
1 cucchiaino di sale
prezzemolo, pepe q.b.
100gr di pecorino non troppo salato
oppure parmigiano
50gr di farina 
Per friggere:
olio di semi di mais q.b.
Ho utilizzato:
Microcook 2,5 Tupperware 
Poldo

Procedimento:
Lavate e pelate le patate,  bucherellate con una forchetta e mettete in Microcook di Tupperware, 600W per 9'(dipende dalle patate che usate, solitamente questo è il tempo di cottura, in caso contrario cuocete per altri 7'. Se non avete Microcook, lessate le patate in una pentola con acqua).



Quando le patate saranno pronte, prende lo schiacciapatate (io Poldo Tupperware) e schiacciate.
Unite il cucchiaino di sale, pepe, prezzemolo tritato, pecorino (oppure parmigiano). Mescolate con una marisa fino a quando non otterrete un composto omogeneo.



Prendete un po' di pasta per volta, al centro mettete l'Emmental tagliato a pezzetti e formate una pallina. Procedete così fino a terminare il composto.


Su un tagliere mettete la farina e passate le polpette di patate, dovranno essere ben infarinate.


In una padella capiente fate scaldare l'olio e quando sarà bollente cuocete le vostre polpette, fiamma media, dovranno dorarsi in entrambi i lati.


Togliete le polpettine di patate aiutandovi con una schiumarola e poggiate su un foglio di carta assorbente.
Le vostre polpette sono pronte per essere servite!


lunedì 29 gennaio 2018

COTOLETTA DI ZUCCHINE PROSCIUTTO ED EMMENTAL 
La cotoletta di zucchine prosciutto ed Emmental è un secondo piatto saporito che non potrà mancare sulla vostra tavola. Questa ricetta è così sfiziosa e veloce da preparare, si presta anche per un aperitivo o uno stuzzichino da gustare in compagnia o per un pic nic all'aria aperta! 
  

Ingredienti:
4 zucchine
2 etti di prosciutto cotto
150gr di Emmental
pan grattato, sale, q.b.
2 uova
Per friggere:
olio di semi di mais q.b.

Procedimento:
Tagliate a fette l'Emmental  e mettete da parte.
Lavate e asciugate le zucchine, tagliate la parte superiore ed inferiore poi tagliate a fette non troppo spesse, massimo 1mm (io ho utilizzato Mandolino Tupperware, per lo spessore ho posizionato sul 2).
In un piatto sbattete le uova e aggiustate di sale, immergete una fetta di zucchina per volta poi passate nel pan grattato entrambi i lati.
Sopra poggiate una fetta di Emmental e prosciutto cotto. Chiudete con un'altra fetta di zucchina, passate i lati nell'uovo e poi di nuovo nel pan grattato.
Procedete così fino a completare tutte le fette.

Friggete in abbondante olio caldo fino a doratura entrambi i lati.


martedì 23 gennaio 2018

SANGUINACCIO
Il sanguinaccio, una squisita salsa in cui intingere le chiacchiere. Ricordo ancora quando da piccola ce lo scambiavamo tra vicini di casa nel giorno di carnevale, all'epoca non c'era ancora il divieto di farlo con il sangue fresco di maiale o se già era entrata in vigore la legge, da noi ancora non si applicava! Oggi il sanguinaccio non è altro che una crema speziata al cioccolato fondente golosissima e facile da preparare.

Ingredienti:
500ml di latte
300gr di zucchero
70gr di cacao amaro in polvere
100gr di cioccolato fondente
50gr di burro
50gr di maizena
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 mezzo bicchiere di liquore a piacere, quello che preferite

Procedimento:
In una pentola capiente mescolate zucchero, cacao, cannella e maizena. Aggiungete il latte a filo e mescolate con la frusta per far sciogliere tutto (io uso Frusta Smart Tecna Tupperware, una frusta aperta).
Mettete sul fuoco a fiamma bassa e mescolate sempre finché non si addensa.
Quando il composto si sarà addensato, togliete dal fuoco e aggiungete il cioccolato fondente a pezzetti, il burro (volendo anche un mezzo bicchiere di liquore a piacere) e mescolate in modo energico tutto.
Dovrà risultarvi omogenea, liscia, lucida e senza grumi. 
Versate il sanguinaccio dentro una pirofila coperta da pellicola trasparente a contatto e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Trasferite poi in frigo per un paio d'ore. Trascorso il tempo, il sanguinaccio è pronto per accompagnare le vostre dolci chiacchiere di carnevale!
(Il sanguinaccio si conserva in frigo coperto da pellicola fino a 7 giorni)!


MIGLIACCIO

Il migliaccio dolce è una torta di semolino tipica del carnevale napoletano e ha origini molto antiche,  infatti è legata alla tradizione contadina ed è realizzata generalmente con pochi e semplici ingredienti come il semolino e la ricotta. A Napoli quindi, in occasione del martedì grasso, è possibile assaggiare, insieme alle chiacchiere, il sanguinaccio, questo dolce non fritto che rispecchia fedelmente la tradizione partenopea del carnevale! 

 

Ingredienti per uno stampo di 26cm:
300gr di semolino
1l di latte
la buccia di un limone non trattato
la buccia di un'arancia non trattato
la scorza di un limone grattugiato
i semi di una bacca di vaniglia Bourbon (oppure 3 bustine di vanillina)
500gr di ricotta
280gr di zucchero
4 uova medie
40gr di burro
1 pizzico di sale
Per decorare:
zucchero a velo q.b.

Procedimento:
In una pentola capiente mettete un litro di latte insieme ad un pizzico di sale e le bucce di limone e arancia.


Scaldate il latte senza portare a bollore e togliete le bucce con una schiumarola, aggiungete il burro.
Mescolate fino a che non si scioglie, poi versate lentamente a  pioggia il semolino e continuate a mescolare con la frusta aperta (io uso Frusta Smart Tecna Tupperware) fino a quando il composto non si addensa.



Trasferitelo in una pirofila e fatelo intiepidire. Nel frattempo preparate il resto dell'impasto: nella ciotola della planetaria (se non l'avete usate una ciotola capiente e delle fruste elettriche) mettete lo zucchero, le uova, i semi della bacca di vaniglia Bourbon*. Azionate la frusta a velocità media e cominciate a montare, quando il composto risulterà spumoso e chiaro incorporate la ricotta e infine il semolino. L'impasto dovrà risultarsi senza grumi e ben amalgamato.
Imburrate e foderate con carta forno lo stampo da 26cm di diametro, quindi versatevi il composto e livellatelo in superficie con una spatola.


Preriscaldate il forno a 180° e infornate per circa 50', dovrà risultarvi ben dorato in superficie.


Lasciatelo raffreddare nella teglia e, una volta freddo, trasferitelo su un piatto da portata e spolverate di zucchero a velo, il vostro migliaccio è pronto per essere servito!
(Potete conservare il migliaccio sotto una campana di vetro per 3/4 giorni oppure in frigorifero dentro un contenitore ermetico).




*Per prelevare i semi della bacca di vaniglia dovete inciderlo per il lungo e raschiare l'interno con la punta di un coltellino.

domenica 21 gennaio 2018

BISCOTTI MASCHERINA
Deliziosi biscotti a forma di mascherina classici e colorati per stupire grandi e piccini e rendere colorate le vostre tavole di carnevale! Sono facilissimi da preparare, sotto la ricetta e due modi sfiziosi per prepararli.
SCOPRI LE ALTRE RICETTE DI CARNEVALE:
Chiacchiere e Stelle filanti https://ilmiomondodisimonamassarocakedesigner.blogspot.it/2015/02/chiacchiere-le-chiacchiere-dette-anche.html
Castagnole https://ilmiomondodisimonamassarocakedesigner.blogspot.it/2015/02/castagnole-ricetta-base-e-varianti-ciao.html
Muffin Arlecchino https://ilmiomondodisimonamassarocakedesigner.blogspot.it/2015/02/muffin-arlecchino-ricetta-base-dei.html
Migliaccio https://ilmiomondodisimonamassarocakedesigner.blogspot.com/b/post-preview?token=3zL0I2EBAAA.GJgdGbEJBA5bYNqiGAzdQeqshuQotwEcxhlWjN8UendjIPssuZbwebxHoOXR8JiTZhl9-XUFF8zrEvoEZNyOyw.6F99WitkHwWsnbj3e-4Jgg&postId=1716412684171839906&type=POST
Sanguinaccio https://ilmiomondodisimonamassarocakedesigner.blogspot.it/2018/01/sanguinaccio-il-sanguinaccio-una.html


Ingredienti:
300gr di farina
150gr di burro
150gr di zucchero
1 uovo
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di essenza di vaniglia Nielsen Massey
coloranti gel alimentari
Per decorare:
confettini di zucchero colorati
cioccolato fondente o al latte
  cutter mascherina Decora
  
Procedimento:
Raddoppiate le dosi degli ingredienti per fare uscire  più biscotti.
In una ciotola disponete la farina a fontana, al centro mettete lo zucchero, l'uovo, il burro a pezzi, il cucchiaino di essenza vaniglia e un pizzico di sale. 
Impastate, formate un panetto e mettete in frigo per un'ora coperto da pellicola trasparente.
Infarinate leggermente il piano di lavoro,  dividete il panetto in parti uguali, mettete dei guanti usa e getta, prendete dei coloranti gel e colorate ciascun panetto del colore che preferite. Una parte di pasta non coloratela, vi servirà per preparare biscotti mascherina da decorare.
Stendete la pasta, una per volta e ricavateci le forme mascherina. 
Su teglie rivestite da carta forno adagiate le vostre mascherine, mettete in frigo per una mezz'ora.
Preriscaldate il forno a 160° e infornate le teglie.
Ci vorranno circa 25-30'.
Sfornate e lasciate raffreddare i biscotti sulla gratella.
Una volta freddi, prendete i biscotti mascherina non colorati, sciogliete il cioccolato che preferite a bagnomaria, spennellate oppure immergete le estremità delle vostre mascherine (o anche interamente), adagiatele  su un foglio di carta forno e zuccherini, spolverate anche la parte superiore con gli zuccherini e lasciatele solidificare. 

Volendo potete decorare i vostri biscotti con glassa o pasta di zucchero:
per la glassa: 100gr di zucchero a velo, 2 cucchiai di acqua fredda, coloranti alimentari q.b. 
per la pasta di zucchero: basterà spennellare la base biscotto di gelatina a freddo, ricavare le forme mascherina su pasta di zucchero e incollarle sulla base!





sabato 20 gennaio 2018

PESCE SPADA ALLA SICILIANA
Ciao a tutti amici del blog il piatto che vi presento oggi è pesce spada alla siciliana un piatto semplice e veloce da preparare ma molto saporito. Provatelo! 

Ingredienti:
2 fette di pesce spada
1 spicchio di aglio
150 gr di pomodorini
50gr di olive verdi
vino Aglianico bianco q.b.
origano, pepe, sale, olio extra. di oliva q.b.
prezzemolo q.b.
10gr di pinoli 
1 acciuga
1 cucchiaio di olio di acciughe

Procedimento:
Tagliate a pezzetti l'aglio e fate rosolare con un po' di olio in una padella.
Aggiungete i pomodorini precedentemente lavati e frullati con il mixer.
Mettete le fette di pesce spada e aggiungete sale, pepe.
Girate le fette di tanto in tanto.
A quasi fine cottura spruzzate con un po' di vino bianco.
Prendete le olive verdi, aggiungete un'acciuga a pezzettini ed un cucchiaio di olio delle acciughe. A fine cottura,  unite il tutto insieme ai pinoli.
Spolverate con un po' di prezzemolo.
Servite!