Visualizzazioni totali

lunedì 15 gennaio 2018

PARIGINA

La parigina è una ricetta tipica napoletana: un mix tra una pizza e un rustico poiché ha una base morbida di pasta pizza, sugo, provola, prosciutto cotto e ricoperta in superficie da uno strato friabile di pasta sfoglia. In diversi bar e rosticcerie napoletane se ne trovano tutti i giorni e a tutte le ore insieme ad altre specialità (pizze montanare ed altri rustici). La parigina è uno spezzafame adatto per tutta la famiglia, ve ne innamorerete al primo morso! 

Ingredienti per una base rettangolare 30x40cm
Per la pasta pizza:
500gr di farina
1/2 cucchiaio di sale
1 cubetto di lievito di birra fresco
300ml di acqua
1 pizzico di zucchero
Per il ripieno:
150gr di prosciutto cotto
250gr di provola oppure caciocavallo
1 bottiglia di sugo di pomodoro
sale e olio extravergine q.b.
Per guarnire:
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
1 cucchiaino di latte
1 tuorlo

Procedimento:
Per preparare la parigina cominciate a fare l'impasto per la pizza: disponete la farina a fontana, unite il sale, al centro mettete il lievito precedentemente sciolto in mezzo bicchiere di acqua tiepida e un pizzico di zucchero.
Impastate tutti gli ingredienti e aggiungete la restante acqua quando serve, dovrete ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Ponete l'impasto in una ciotola coperta da pellicola trasparente e avvolta da un panno caldo, lasciate lievitare fino al raddoppio. 


Oleate la teglia con un cucchiaio di olio.
Stendete la pasta e adagiatela sulla teglia, versateci 2/3 di sugo di pomodoro, sopra adagiate le fette di prosciutto cotto e provola (o caciocavallo).
Coprite con altro sugo.
Prendete la pasta sfoglia e stendetela un po' con il mattarello per darle la dimensione della teglia poi bucherellatela con la forchetta.
Coprite il ripieno con la pasta sfoglia e sigillate i bordi.
Separate il tuorlo dall'albume e mettete in un bicchiere insieme ad un cucchiaino di latte, mescolate bene.
Spennellate tutta la superficie con il tuorlo e infornate in forno preriscaldato a 200°per 35 minuti.








venerdì 12 gennaio 2018

CROSTATA CON MARMELLATA DI KUMQUAT E MELE
A casa i miei genitori preparavano sempre tante cose buone come i formaggi, la pasta fresca, le passate di pomodoro e le marmellate! Sono cresciuta osservando e imparando da loro forse e anche questo che mi ha spinto ad avere un grande amore verso la cucina e la pasticceria. Amo sperimentare, creare e imparare sempre di più. Qualche giorno fa ho preparato diverse confetture, avevo molte clementine e mandarini cinesi, chiamati Kumquat sono buonissimi e davvero particolari hanno un sapore un po' agre e molto deciso. Mia suocera ne ha perfino una bella pianta giù da me! Con un bel vasetto ho preparato  una  crostata con mele e zucchero a velo e mandorle. Golosissima vi consiglio di provarla!
  
Ingredienti per la marmellata:
2,5kg di Kumquat
1,5kg di zucchero
il succo di un limone+scorza grattugiata  oppure 1 bicchierino di limoncello

Per prima cosa, sterilizzate i barattoli: forno preriscaldato a 100°, mettete i barattoli aperti e i tappi per 5 minuti e lasciateli poi raffreddare al suo interno.
Per la marmellata: mettete i mandarini cinesi in una ciotola coperti da acqua fredda per almeno 3 ore (questo permetterà alla buccia di idratarsi e sprigionare tutto il suo sapore, c'è anche chi li tiene per 10 ore in acqua). 
Trascorso il tempo, prendete i mandarini e strofinateli con uno spazzolino o retina per eliminare eventuali residui.
Tagliate a rondelle ed eliminate tutti i semi.
Mettete in una casseruola. 
Aggiungete lo zucchero, il succo di limone e la buccia grattugiata.
Mescolate bene poi cuocete la marmellata a fuoco dolce mescolando di tanto in tanto per una ventina di minuti, il tempo che rilasciano tutto il loro succo. A questo punto potete alzare la fiamma e se non volete pezzi grossi nella vostra marmellata, prendete un mixer e frullate. 
Mescolate di tanto in tanto. 
Fate cuocere per 15', sarà pronta quando farete la prova del piattino (mettete un po' di marmellata su un piattino, inclinatelo  il composto fa fatica a scivolare, è pronto).  
Riempite i vasetti precedentemente sterilizzati con la marmellata ancora bollente, sigillate bene i vasetti e capovolgete, dovranno stare a testa in giù per 20minuti.



Crostata
Ingredienti per la frolla base 28cm:
500gr di farina
250gr di zucchero a velo
250gr di burro+una noce per imburrare lo stampo
2 uova
la scorza di una arancia grattugiata
1 vanillina
Per il ripieno:
marmellata di Kumquat 
4 mele
50gr di mandorle a listarelle

Disponete la farina a fontana nella ciotola della planetaria, al centro mettete lo zucchero a velo, il burro a pezzi, la scorza grattugiata di arancia e le uova. Impastate con la frusta K, foglia (oppure preparate la frolla a mano).



Imburrate lo stampo.
Stendete un pezzo di frolla e adagiatelo nello stampo da crostata.
Mettete un vasetto di marmellata di Kumquat da 250gr, poi tagliate le mele a fette e disponetele sopra.


Cospargete di zucchero a velo, mandorle e decorate con la frolla rimasta a piacere.


Infornate a 160° fino a doratura.

                   



































lunedì 8 gennaio 2018

CARCIOFI ARROSTITI AL FORNO
Questi carciofi al forno non sono altro che la versione casalinga dei classici carciofi arrostiti alla brace: una vera bontà. Facili da preparare, per questa ricetta dovrete solo pulire i carciofi togliendo il gambo, preparare un'emulsione di olio e aromi per poi distribuirla equamente sia internamente che esternamente ai carciofi da arrostire in forno. Il risultato: foglie ben insaporite e ammorbidite!


Ingredienti:
8 carciofi
Per pulirli:
1 recipiente capiente
acqua q.b.
1/2 succo di limone
Per condire:
2 spicchi di aglio
prezzemolo, pepe, q.b.
1/2 bicchiere di olio extravergine 
1 cucchiaino raso di sale
2 peperoncino (facoltativo) 
Per la teglia:
1/2 bicchiere di acqua 
1 punta di sale

Procedimento:
Pulite i carciofi tagliando il gambo molto corto in modo che riescano a mantenersi in piedi. Tagliate la punta dei carciofi e togliete le spine delle foglie esterne.
Mettete i carciofi puliti dentro un recipiente capiente con acqua e mezzo succo di limone. Teneteli per circa mezz'ora.
Nel frattempo, preparate il trito di olio, sale, prezzemolo, aglio, pepe e peperoncino. Mettete da parte.
Trascorso il tempo, prendete i carciofi, sciacquateli sotto l'acqua poi eliminate l'acqua depositata al loro interno.
Allargate i carciofi e conditeli aiutandovi con un cucchiaino, con il trito precedentemente preparato.  
In una teglia mettete un po' di olio e trito, una volta riempiti i carciofi conditeli anche esternamente con questo olio aromatico.


Aggiungete mezzo bicchiere di acqua con una punta di sale.
Disponeteli in piedi e passate in forno ventilato preriscaldato a 200° per 40 minuti. 


























domenica 7 gennaio 2018

LONZA AL FORNO
La lonza di maiale è una delle ricette tipiche della domenica. Un secondo piatto dai sapori semplici ma raffinato che piace proprio a tutti, perfetto per dei pranzi o delle cene importanti!



Ingredienti:
1 Lonza di maiale intera da 900gr 
2 coste di sedano
2 cipolle
1kg di patate
2 carote grandi
pepe, sale, olio extravergine di oliva q.b.
mix spezie miste q.b.
1lt di brodo di verdure
1 cucchiaino di farina per addensare

Procedimento:
Preparate il brodo vegetale: tagliate a metà una cipolla, una costa di sedano, una carota e una patata (dopo averle lavate e sbucciate), mettete in un pentolino con un litro di acqua e portate a bollore. Aggiungete un cucchiaio di sale.


Prendete le verdure cotte e passatele in un mixer, si formerà una crema. Aggiustate di sale e mettete da parte. 
Massaggiate la carne con il sale e gli aromi.
In una grossa teglia di alluminio (che poi potrete utilizzare anche in forno), versate dell'olio, poggiate la vostra lonza insieme ad una carota, una costa di sedano, una cipolla e patate tagliate a tocchetti.
Aggiustate di sale, pepe ed altri aromi.
Mettete sul fornello e fate rosolare la lonza su tutti i lati.



Aggiungete poi due mestoli di brodo e fate cuocere per qualche minuto.



Trasferite la teglia in forno preriscaldato a 200° e cuocete la carne per circa un'ora coperta da un coperchio. Se durante la cottura il brodo dovesse seccarsi, aggiungetene altro sempre uno o due mestoli per volta.
Girate il tutto ogni tanto.
Dopo la cottura, trasferite la lonza su un tagliere e tagliatela a fette.



Su un piatto da portata stendete la crema di verdure precedentemente preparata, adagiate le fette di carne e ai lati le patate.



Con il fondo di cottura rimasto nella teglia, trasferitelo in un pentolino e aggiungete un cucchiaino di farina, fate addensare qualche minuto. Si dovrà formare una cremina semiliquida.
Versate questa crema sulle fette di carne e servitela subito.
La vostra carne vi assicuro sarà tenera, saporita.
Buon pranzo e buona domenica!


















sabato 6 gennaio 2018

ZUCCHINE TONDE RIPIENE


Le zucchine ripiene sono un delizioso secondo piatto facile da preparare, senza uova e con pochi ingredienti. Saporite, piaceranno a grandi e piccini. Potrete riempirle come preferite con tonno, riso e prosciutto con scamorza, carne, o vegane con uvetta, mandorle, panna di soia e tofu.

Ingredienti per 2 persone:
2 zucchine tonde
2 pomodorini
100gr di carne macinata misto bovino, suino
pepe, sale, olio extravergine q.b.
1 aglio
2 scalogno
prezzemolo q.b.
2 fette di Lerdammer

Procedimento:
Lavate le zucchine eliminate la calotta poi svuotate l'interno (mettete da parte sia le calotte che la polpa).


In un pentolino capiente portate a bollore l'acqua, aggiungete un cucchiaino di sale e immergete le zucchine. Fate cuocere per 10'.
Scolatele e mettete da parte.
Nel frattempo preparate il soffritto: tritate aglio, cipolle e prezzemolo, fate imbiondire in una padella con un po' d'olio. Aggiungete la polpa delle zucchine tagliate a pezzetti, infine unite la carne e i pomodorini tagliati a pezzetti. Salate, pepate e cuocete qualche minuto.


Riempite le zucchine con il ripieno. 
Prendete una pirofila oppure un tegame, cospargete con un filo d'olio e adagiate le zucchine insieme alle calotte e al ripieno avanzato.



In forno ventilato preriscaldato a 200° per 10/15'.
Gli ultimi 5' mettete delle fette di Lerdammer sopra.
Buon appetito! 






























giovedì 4 gennaio 2018

TORTELLINI  RICOTTA E SPINACI CON BURRO E SALVIA
Buon anno amici del blog, dopo i tanti menù delle feste che vi ho regalato oggi vi posto la ricetta dei tortellini. I tortellini sono una pasta fresca tipica emiliana e famosi in tutto il mondo si possono riempire con il ripieno che si preferisce. Io ho optato per un ripieno di  ricotta e spinaci li ho poi bolliti in acqua salata e fatti saltare in padella con burro, salvia e spolverati da parmigiano reggiano. 
Ingredienti per la pasta fresca:
200gr di farina
2 uova
Ingredienti per il ripieno:
500gr di spinaci in foglie
250gr di ricotta
1 uovo (facoltativo)
pepe, sale, olio extravergine q.b.
Per il condimento:
50gr di burro
50gr di parmigiano reggiano
salvia q.b.

Procedimento:
Cominciate dal ripieno: mettete sul fuoco un tegame con dell'acqua e, nel frattempo che raggiunge il bollore, pulite e lavate gli spinaci nel caso usate quelli freschi.
Appena l'acqua raggiunge il bollore aggiungete il sale e lessate gli spinaci per circa 10' (se usate spinaci congelati ci vorranno 15').
A questo punto scolate gli spinaci e lasciateli raffreddare. Fate poi una leggera pressione per far fuoriuscire l'eventuale acqua che si è depositata al loro interno.
In un mixer mettete gli spinaci insieme alla ricotta, l'uovo, il pizzico di sale e pepe.
Mescolate tutto per rendere omogeneo il ripieno e mettete da parte.

Preparate la sfoglia: in una ciotola disponete la farina a fontana e mettete al centro le uova. Impastate a lungo fino ad ottenere una palla liscia ed elastica (volendo potete usare anche l'impastatrice come ho fatto io). 


Lasciate riposare per 15' coperta da pellicola trasparente a contatto.



Trascorso il tempo, riprendete la sfoglia, rimettetela su una spianatoia e dividetela in due pezzi. Appiattite con il mattarello un pezzo di pasta per volta, poi passatelo nella macchina per la pasta mettendo il rullo impostato nello spessore più ampio.
Una volta passata, ripiegatela a metà e passatela impostando il rullo nello spessore più sottile.
Poggiate le sfoglie ottenute su un piano leggermente infarinato e, aiutandovi con la rotellina liscia, tagliate delle strisce di 3 o 4cm, formate poi  dei quadrati di circa 3 o 4cm di lato.*
Al centro di ogni quadratino mettete 2gr di ripieno.*


**N.B. Queste operazioni devono essere fatte velocemente per evitare che la pasta si secchi altrimenti non riuscirete più a chiudere i tortelli. Se dovesse verificarsi una cosa del genere basterà spennellare con poca acqua i bordi.
Bagnatevi leggermente la punta delle dita chiudete quindi ogni quadratino, prima a triangolo, poi fate un giro arrotolando e infine sigillate chiudendo il tortellino.


Preparate tutti i tortellini e metteteli su un vassoio poco infarinato.
Se avete intenzione di conservarli, fateli seccare, e, una volta asciutti, conservateli in frigorifero in una scatola a chiusura ermetica.
Cuoceteli in abbondante acqua salata per 5'. 
In una padella fate sciogliere il burro, mettete a rosolare la salvia.
Scolate l'acqua dei tortellini e fateli saltare in padella con il burro e la salvia.
Aggiungete una spolverata di parmigiano e una goccia di acqua di cottura.
Servite guarnendo con una spolverata di salvia fresca: i tortellini ricotta e spinaci con burro e salvia sono pronti!




















































domenica 31 dicembre 2017


PASTA CON FAGIOLI, COZZE E COTICA



Buongiorno amici del blog oggi voglio lasciarvi qualche ricetta sfiziosa per il menù di Capodanno un po' diversa dai soliti menù ma comunque d'effetto. Per conquistare il palato di grandi e piccini provate le mie nuove ricette, vi auguro un buon fine anno e che il 2018 vi porti tanta gioia e serenità!
Scopri le altre  ricette per Capodanno, clicca sul link:


 Ingredienti per 6 persone:
200gr di pasta mista
2 scatole di fagioli borlotti
200gr di cozze fresche oppure già pronte
200gr di pomodorini
200gr di cotica
1 aglio
sale q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
prezzemolo q.b.
peperoncino (facoltativo)
300gr di pane
origano q.b.

Procedimento:
Per prima cosa,  prendete le cotiche, pulitele con una lametta da eventuali peli, una volta pulite mettetele in una casseruola coperte di acqua e lasciate una mezz'ora a bollire. Diventeranno morbide e scaricheranno un po' di grasso. Una volta pronte, tagliate a dadini e mettete da parte. 
Se usate cozze fresche:  pulite le cozze fresche, spazzolate con una retina, eliminate le barbe e sciacquate bene sotto l'acqua corrente. Mettete le cozze in una pentola alta e capiente, coprite con coperchio e fate cuocere 10' o fino a quando non si saranno aperte tutte le valve.
Filtrate l'acqua delle cozze e mettetela da parte, sgusciate i frutti di mare e mettetele in una ciotolina.
Se usate cozze già pulite e surgelate, potete aggiungerle direttamente al soffritto.
In un'ampia casseruola di terracotta fate soffriggere aglio e prezzemolo precedentemente tritati, aggiungete i pomodorini tagliati a pezzi, e fate cuocere qualche minuto. Unite le cozze, mantecate qualche minuto, infine aggiungete  i fagioli, la cotica e il peperoncino.
Aggiungete poi un po' di acqua di cottura delle cozze precedentemente filtrata, oppure acqua se avete usato le cozze surgelate. Salate a piacere.
Mettete da parte 3 o 4 mestoli di composto e passate nel mixer, mettete da parte la crema ottenuta.
Unite la pasta e lasciate cuocere al dente. Unite la crema, chiudete il coperchio e lasciate riposare dieci minuti.



Tagliate a cubetti il pane, prendete una padella capiente mettete un filo di olio, il pane e l'origano. Fate dorare e unite i crostini di pane alla zuppa.

Servite con una spolverata di prezzemolo fresco.